Joey di Roland Emmerich

Dopo la morte del padre il piccolo Joey e la madre Laura iniziano una nuova vita ma presto il ragazzino comincerà a manifestare poteri telecinetici e a complicare il tutto arriverà anche un demone che ha infestato un burattino da ventriloquo…

Primo film americano di Emmerich che all’americana realizza un b-movie efficace e di buona atmosfera che propone un interessante mix a metà strada tra il fantascientifico messianico alla “E.T.” e l’horror stile “Carrie” e “Poltergeist”. Insomma molta, e a volte troppa, carne al fuoco ma di sicuro un esercizio di stile impeccabile e in linea con lo spirito dell’epoca. Avesse avuto una maggiore promozione, e diretto da un regista statunitense, sarebbe forse diventato un cult.
Una curiosita: Da paragonare con il film “L`incendiaria” di Mark L. Lester tratto dal libro omonimo di Stephen King ma anche con l’episodio “My brother keeper” della seconda stagione de “I racconti della cripta”.
Conosciuto anche con il titolo “Making contact”.

Joey
Regia di Roland Emmerich
Usa/Germania Ovest, 1985
Con Joshua Morell, Eva Kryll, Tammy Shields, Jan Zierold, Barbara Klein, Jerry Hall.
Durata: 98′
Genere: Fantascienza, Orrore.

Trailer: guarda il trailer ufficiale.

Joey di Roland Emmerich

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*