Earth is not place for lovers di June 1974

Earth Is Not Place For LoversEarth Is Not Place For Lovers: il viaggio sonoro onirico e surreale di June 1974

June 1974 è il progetto di musica solista dello scrittore e compositore italiano Federico Romano creato nel 2009. La sua musica non è facilmente etichettabile. Egli suona ogni genere di musica dal classico al dance-electro, dal rock al metal all’ambient.

L’eterogeneità della proposta musicale e la grande inventiva sono tra le peculiarità di June 1974, un progetto musicale per chi cerca stimoli dalla musica. Produzione sonora eccellente e songwriting tanto apprezzabile sono altre qualità di cui avvisiamo la presenza in June 1974. In Earth Is Not Place For Lovers troviamo refrain elettronici inebrianti che possono far pensare ad un Vangelis portato nella contemporaneità o assoli di chitarra che trasudano tanta tecnica; troviamo pure synth o pad tanto ambient e orchestrazioni da manuale. June 1974 potrebbe fare a gara tranquillamente con le colonne sonore da film di artisti del calibro di Hans Zimmer come pure tanta musica electro-ambient alla Aphex Twin (Selected Ambient Works 85-92). Altro nome che ho pensato ascoltando le tracce di Earth Is Not Place For Lovers è God Is an Astronaut, una leggenda del post-rock degli anni recenti.

Earth Is Not Place For Lovers è un viaggio sonoro surreale, onirico, mentale, un viaggio sonoro spesso oltremodo toccante che mira ad emozionare l’ascoltatore, un viaggio per un pubblico selezionato. E, come non dirlo, la musica di June 1974 risulta anche tanto intellettuale con qualche tocco jazz o funk o di musica classica sparso qua e là. Una sorta di “musica gourmet” per intenditori. Un consiglio mio su Earth Is Not Place For Lovers: bisogna sdraiarsi sul divano, accendere l’impianto hi-fi e gustarselo tutto, nella sua “sconfinata immensità” …

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*