Rest in Dust – Rules of the game, il loro nuovo singolo

Marcin Chomentowski e Marietta Balcerzak compongono questo duo polacco pieno di risorse e con capacità in grado di dare vita ad una amalgama di suono dall’indubbia anima metal ma che riesce ad appassionare anche amanti di altri generi.

Dal cantato, che ricorda il rap, alle strutture più pop ma anche una buona dose di elettronica power chords e soli di chitarra. Insomma i Rest in Dust, band che si definisce alternative nu metal, potrebbero piacere anche a chi il genere solitamente lo snobba e in Rules of the Game troviamo tutto quanto detto senza rinunciare alla potenza del metal.

Le voci si alternano fra quella di Marcin, nei versi, e quella di Marietta a cui è stato affidata la parte del chorus che interpreta, fra l’altro, con un cantato melodico in leggero screaming mai eccessivo e sempre dosato con estrema cura. A due terzi del pezzo una chitarra dal sound metal marca il cartellino senza demeritare lasciando poi che i power chords tornino a dominare sulla sezione strumentale.

È una musica, quella dei Rest in Dust, che apprezziamo in questo nuovissimo pezzo che, per certi versi, è più vicina all’hard rock che al metal se la guardi come tale ma, allo stesso tempo, più metal se la vuoi osservare come hard rock. Un po’ come l’indaco, ossia quel colore che se lo osservi come blu ci trovi tanto viola e se lo guardi come viola ci vedi tanto blu. Questa canzone è di quelle che non può non piacerti in modo assoluto poiché contiene così tante influenze da abbracciare un ampio ventaglio di preferenze.

Il video, che potete trovare su Youtube, si presenta in ottima qualità (disponibile anche in 4K) con decisi contrasti nel colore e un’alternanza nella scena di personaggi (i musicisti) interpretati dai componenti del duo che con cambi di look riescono a dare più movimento ad una clip girata, non dimentichiamolo, homemade per i limiti imposti dalla pandemia.

video di Rules of the game