Hits: 47

La Redazione GHoST segnala Ombre dei Vivi e dei Morti, di Lucio Besana.
Dopo “Storie della Serie Cremisi” (Edizioni Hypnos) e “L’Innocenza del Buio” (Sperling & Kupfer) lo scrittore e sceneggiatore Lucio Besana torna in libreria con il romanzo breve “Ombre dei Vivi e dei Morti”.
Lo sceneggiatore di The Nest e A Classic Horror Story unisce le atmosfere weird della “Serie Cremisi” e lo stile incisivo di “L’Innocenza del Buio” per narrare una saga familiare con potenti influenze folk horror.
Pubblicato nella collana 42 Nodi di Zona 42, e curato eccezionalmente dal finalista al World Fantasy Award Luigi Musolino, il romanzo è disponibile in libreria e su tutte le piattaforme.

LA TRAMA
Per gli abitanti della Valle non è insolito che la gente sparisca nel nulla, o che gli operai nelle gallerie incontrino morti violente e inspiegabili. Sono le Ombre. Tutti, in Valle, sanno che dopo la costruzione degli impianti idroelettrici sono diventate ostili.
Per quattro generazioni, i membri di una famiglia le incontrano nei lavori di scavo della diga, nel buio delle condotte forzate, tra le rovine delle centrali e le nebbie di villaggi abbandonati, con conseguenze prodigiose e nefaste sulle loro vite.
Tra saga familiare e fiaba oscura, tra folk horror e malinconia, tra weird e storia industriale, un viaggio controcorrente verso tutto ciò che è andato perso, verso una casa che non è più la nostra.

L’AUTORE
Lucio Besana è uno scrittore, traduttore e sceneggiatore che lavora nel campo del weird e dell’horror.
Ha pubblicato le Storie della Serie Cremisi (Edizioni Hypnos), seguite dal romanzo L’innocenza del Buio (Sperling & Kupfer). Per il cinema ha sceneggiato i film The Nest (2019) e A Classic Horror Story (Netflix, 2021).
Insegna sceneggiatura alla Scuola Holden, alla Scuola Civica di Cinema “Luchino Visconti”, alla Scuola del Fumetto e all’Accademia di animazione e game design e-artsup di Strasburgo.

image_pdfScarica in PDFimage_printStampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *