Ottava uscita della collana Visioni delle Edizioni Hypnos del duo Vaccaro-Torello, data alle stampe nel gennaio del 2019. Dopo aver proposto maestri quali Algernon Blackwood e veterani quali Steve Rasnic Tem, l’editore di Milano torna a battere il ferro caldo degli astri nascenti di quel modern weird ancorato alla tradizione delle origini, a quella narrativa fantastica che trae linfa dallo studio dell’esoterismo. È dunque il turno del canadese Richard Gavin, scrittore classe 1974 già proposto, nel formato breve, dalla Hypnos in un’antologia collettiva curata da Laird Barron e nella rivista a cadenza periodica dalla stessa licenziata. The Eldritch Faith, questo il titolo originale dell’opera (pubblicata nel 2012), è la prima novella di Gavin a vedere la luce nella nostra penisola. Settantaquattro pagine assai criptiche, sospese tra follia e un occultismo a tratti luciferino che conduce a una sapienza dannata.

Continua a leggere sul portale la recensione a cura di Matteo Mancini:

image_pdfScarica in PDFimage_printStampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *