Nathan Ballingrud si erge come uno dei profeti del terrore contemporaneo, un messaggero delle tenebre che svela gli abissi più profondi dell’animo umano attraverso la sua opera North American Lake Monsters. Pubblicata con maestria dalle Edizioni Hypnos e tradotta con la sensibilità di Lucio Besana, questa raccolta ci catapulta in un regno di orrore e disperazione. Già precedentemente, Ballingrud aveva lasciato la sua sinistra impronta attraverso le pagine della Rivista Hypnos, dove il suo racconto I mostri del cielo, tradotto con diligenza da Andrea Bonazzi, aveva fatto risuonare le note oscure del suo genio. La sua influenza si era estesa persino al grande schermo con Wounds di Babak Anvari, tratto dalla sua novella Il nero visibile, pubblicata da Edizioni Hypnos. Ballingrud non cerca l’orrore negli abissi cosmici o nei tomi antichi, ma nelle pieghe oscure dell’anima umana. In queste storie, il soprannaturale è solo un riflesso, un pallido riflesso dell’oscurità interiore dell’uomo. La sua prosa è un lamento funebre, un canto per i dimenticati e gli esclusi, per coloro che si aggirano nell’ombra. Attraverso racconti come Va’ dove la strada di porta e Wild Acre, Ballingrud dipinge quadri di disperazione e solitudine, in cui creature indicibili si mescolano ai tormenti dell’uomo. In North American Lake Monsters, il lago diventa palcoscenico di orrori innominabili, mentre la mente di Grady si perde nei meandri dell’oscurità. S.S. ci trascina nelle acque torbide dell’estremismo, mentre Il crepaccio, scritto in collaborazione con Dave Bailey, ci svela i segreti gelidi dell’Antartide. In queste pagine, l’orrore è tangibile, intessuto nei fili stessi della realtà. La copertina di Bruno Letizia, con la sua suggestione macabra, è un portale verso mondi sconosciuti, dove l’orrore della vita quotidiana si manifesta in tutta la sua mostruosità. Con Ballingrud, ci immergiamo nelle profondità dell’animo umano, lasciandoci trasportare dalle correnti oscure del terrore.

L’AUTORE

Nato nel 1970 in Massachusetts, Nathan Ballingrud ha vissuto per la maggior parte della propria vita nel sud degli Stati Uniti, dove ha svolto i più disparati lavori. A partire dalla metà degli anni ’90 comincia a occuparsi di scrittura, ma è solo nel 2013 che si impone all’attenzione di pubblico e critica con la raccolta North American Lake Monsters, vincitrice agli Shirley Jackson Awards e finalista ai British Fantasy Awards e World Fantasy Awards. Del 2015 è il romanzo breve Il nero visibile (Hypnos, 2017), adattato nel 2019 da Babak Anvari in un film intitolato Wounds, mentre nel 2023 esce il suo primo romanzo, The Strange.

North American Lake Monsters

Autore: Nathan Ballingrud

Editore: Edizioni Hypnos

Prezzo: 16,90, ebook: 5,99

image_pdfScarica in PDFimage_printStampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *