Hits: 233

Mad Heidi (2022)

Regia: Johannes Hartmann, Sandro Klopfstein

Sceneggiatura: Sandro KlopfsteinJohannes HartmannGregory D. WidmerTrent Haaga

Cast: Alice LucyMax RüdlingerCasper Van DienDavid SchofieldKel MatsenaAlmar G. SatoPascal UlliKaspar WeissKatja Kolm

Fotografia: Enric Lenher

Score: Mario Batkovic

Produzione: Swissploitation Films

Siamo in Svizzera. Tra quegli imponenti monti, i verdi prati e il belare delle capre vive Heidi, una giovane ragazza orfana di genitori e cresciuta dal nonno. Ma cotanta bellezza paesaggistica nasconde una cruda e triste realtà. Il dittatore Meili, comandante di un esercito di nazisti svizzeri, impone alla popolazione il consumo di un formaggio scadente di sua produzione, uccidendo chi è intollerante al lattosio e i pastori che vendono di nascosto ai cittadini i propri formaggi di qualità. Tra questi c’è Peter il quale a seguito di una soffiata da parte di un cittadino sotto tortura verrà giustiziato in piazza dal comandante Knorr sotto gli occhi di tutti…perfino di Heidi che, in lacrime, verrà arrestata e condotta al carcere femminile. In cella conoscerà la fragile Clara e le forzute Flora e Helvetia. La signora Rottweiler nonché direttrice del carcere impone solo cibo a base di formaggio. Heidi, stremata, dovrà escogitare un piano per fuggire dal carcere e mettere su un esercito rivoluzionario che ponga fine a tale regime dittatoriale. Ma per riuscire in tale scopo, dovrà abbandonate il ruolo della dolce ragazza di montagna per trasformarsi in una implacabile guerriera.

Quello che nel 2020 nacque come un “fake trailer” diventa realtà nel 2022 dopo una lunga campagna di crowfounding da parte del finlandese Tero Kaukomaa (Iron Sky), lo svizzero Valentin Greutert (Bruno Manser: La voce della foresta) e il regista Johannes Hartmann (anche lui svizzero). Quest’ultimo, insieme al regista Sandro Klopfstein darà poi forma e vita a questa action-comedy che si presenta allo spettatore in puro stile grindhouse con tanto di intro promozionale ed effetti pellicola rovinata. La venatura horror è caratterizzata dalle scene gore dove il sangue scorre e schizza in maniera esagerata grazie ad effetti speciali artigianali , ma non è nulla in confronto alla costante presenza del formaggio che abbonda in quantità industriali fino al disgusto. Ma il duo di registi, a dar maggior sapore a questa colata di formaggio, decide di ambientare il tutto in un’epoca non ben definita, dove la nostra eroina dovrà farsi largo tra la dittatura nazista e prove di combattimento in pieno stile “antica Roma”. Come protagonista troviamo l’attrice scozzese Alice Lucy, ben calata nel suo ruolo di Heidi, dove è chiamata a interpretare sia la dolce ragazza e sia la guerriera (omaggiando in qualche modo la Uma Thurman di Kill Bill). Nel ruolo del crudele e bizzarro dittatore Meili c’è Casper Van Dien, che, svestiti i panni del soldato della “fanteria dello spazio”, ci ripropone comunque una storica citazione di Starship Troopers. David Schofield (Un Lupo Mannaro Americano a Lodra, La Vera Storia di Jack Lo Squartatore, Pirati dei Caraibi 2 e 3, Wolfman) è invece il rozzo e combattivo nonno di Heidi (quasi sembra più un bifolco americano piuttosto che un montanaro Svizzero). Sulla sceneggiatura non c’è molto da dire, un po’ ingarbugliata e a tratti senza senso ma che riesce nell’intento di intrattenere e divertire con la sua andatura dal sapore Tarantino-Rodriguez. Finale dal “fiabesco” lieto fine piuttosto scontato.

Mad Heidi è un prodotto dal sapore pulp: intrattiene il giusto senza voler pretendere di essere ricordato come un capolavoro.  Un film d’exploitation che merita assolutamente la visione cercando di non prenderlo troppo sul serio. Gli intolleranti al lattosio sono avvisati!

Mad Heidi
image_pdfScarica in PDFimage_printStampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *