Hits: 265

[…]Ignorandolo, Gustavo continuò: «Ma qui sei all’Inferno. Ecco cos’è questo posto: l’inferno. Alcuni non vogliono ammetterlo, ma la vita è migliore quaggiù quando ci si vive. È meglio vivere liberi che vivere come schiavi. Meglio essere un demone che un angelo caduto. E vuoi sapere un’altra cosa, Ivan? In questo inferno… io sono il diavolo[…]

La Dark Abyss Edizioni è una casa editrice indipendente italiana che si distingue come la prima a intrecciare narrativa e stregoneria. Ispirandosi a maestri come Allan Kardec, Edward Alexander Crowley ed Edgar Allan Poe, la casa editrice riconosce il potere della letteratura come strumento di introspezione e veicolo di conoscenza.

L’obiettivo di Dark Abyss Edizioni è sovvertire le convenzioni editoriali e letterarie, offrendo uno spazio a voci diverse e spesso escluse dal panorama letterario tradizionale. Questo stormo di corvi punta su storie non convenzionali, che affrontano tematiche scomode e sfidano i preconcetti, dando voce a chi si sente incompreso e emarginato.

Oltre all’attività editoriale, Dark Abyss Edizioni è stata riconosciuta ufficialmente come centro studi di esoterismo e occultismo. “Perché anche i mostri hanno una storia da raccontare, che merita di essere ascoltata.”

Dal loro sito web emerge questa frase: “Entrare nella Dark Abyss significa far parte di una famiglia dove nessuno viene lasciato indietro”. Da esterno, ho potuto negli ultimi due anni ammirare il lavoro di questa casa editrice che trasmette esattamente queste parole. Ammiro molto il loro lavoro e gli auguro di volare sempre più in alto.

L’autore, che pubblica con lo pseudonimo di Jon Athan, è uno scrittore della California. Nato il 12 settembre 1992 durante una notte tempestosa, fin da bambino si divertiva a scrivere e raccontare storie spaventose. Ha pubblicato più di cento racconti e una manciata di romanzi, specializzandosi in horror estremo e thriller di vendetta. Con la stessa casa editrice ha esordito con Sono Bella? il 20 ottobre del 2022.

È noto per gli elementi horror “umani” nei suoi libri, raccontando storie che potrebbero accadere a qualsiasi lettore.

E credetemi, in questo libro non si è risparmiato.

Per Ogni Lacrima Versata rientra nella collana “Catherine Monvosin“, dedicata a tutta la letteratura straniera.

Siamo in Messico, dove l’autore ci immerge sin da subito nel clima violento e crudo che caratterizzerà l’intera opera. Già nel disclaimer veniamo infatti avvertiti che in questo romanzo regneranno sovrani la brutalità, il sangue e il lato oscuro dell’umanità. Infatti vi sconsiglioquesto libro, come fa anche l’autore, se siete sensibili a scene di violenza e temi forti.

Il primo capitolo si apre con una scena di inaudita ferocia, che ci fa immediatamente comprendere la brutalità efferata di cui l’uomo è capace. Da qui, la storia si snoda lentamente verso la disperazione di persone che, come Vanessa Ramirez, la protagonista principale, vorrebbero solo avere una vita tranquilla. Ma come spesso la dura realtà ci insegna, il luogo in cui si nasce può determinare in modo drammatico le nostre possibilità.

Vanessa, chiamata spesso con il diminutivo Vani, giovane madre con due figli, Joaquin e Lucia, desidera, con ogni fibra del suo essere, fuggire dal Messico per garantire un futuro migliore ai suoi piccoli. Purtroppo, come per moltissime donne in contesti dove la violenza regna sovrana, si rende presto conto che la sua è una speranza quasi impossibile da realizzare. Per raggiungere il suo scopo sarà costretta a scendere a compromessi non solo con il mondo che la circonda, ma soprattutto con la sua dignità.

Intrappolata in una sanguinosa guerra tra cartelli della droga, le cui fondamenta si basano su cadaveri, tradimenti e vendette spietate, Vanessa si ritrova inevitabilmente pedina in questo gioco mortale. La sua discesa negli abissi della crudeltà la porterà ad affrontare torture inenarrabili, ad avvertire l’onnipresente odore di polvere da sparo e a sentire il rumore agghiacciante di ossa che si frantumano.

La storia è graffiante, profonda e cattiva. Da amante dell’horror in ogni sua sfaccettatura, ho trovato “Per ogni lacrima versata” un pugno al volto incessante, una raffica di schiaffi inaspettati che mi hanno tenuto incollato alle pagine.

Sebbene la leggenda della Llorona affascini e spaventi con la sua figura spettrale, è importante ricordare che la sua storia non è radicata in eventi soprannaturali concreti. Il folklore nasce dalla fantasia e dalle credenze popolari, spesso nate da eventi dolorosi o traumatici. In questo caso, la Llorona può essere vista come un monito potente: un grido d’allarme contro la rabbia incontrollata, la sete di vendetta e la disperazione che possono portare l’uomo a compiere azioni terribili, trasformandolo da un essere umano innocente in un mostro: pur mantenendo un briciolo di coscienza, egli spesso è pronto a sopprimere quella vocina nella sua testa per fare spazio alla pura vendetta. L’autore, sfruttando un abile espediente narrativo, riesce a dare vita a questa trasformazione in modo magistrale.

Non aggiungo altro per non rovinarvi il piacere della scoperta, ma vi consiglio vivamente di leggere questo libro se amate l’horror che fa riflettere sul potere della violenza e che scava nelle profondità dell’animo umano.

Ho trovato perfettamente coerente il finale e l’ho apprezzato.

Per altre informazioni sull’autore, visitate il suo blog: http://www.jon-athan.com

Per ogni lacrima versata

Autore: Jon Athan

Collana: Catherine Monvosin

Editore: Dark Abyss Edizioni

Pag. 488

Codice ISBN: 979-12-80782-61-8

Prezzo: edizione cartacea 18 €; ebook 3,99 €

Per ogni lacrima versata di John Athan


Tutti i diritti riservati ⓒ per immagini e testi.

image_pdfScarica in PDFimage_printStampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *