Al crepuscolo di Stephen King

Quinta antologia di racconti brevi (senza considerare le raccolte di novelle, quali Stagioni Diverse e Quattro Dopo Mezzanotte) firmata da Stephen King, con ogni probabilità la meno riuscita della sua intera produzione. Edita nel 2008 col titolo di Just After Sunset, si tratta di una raccolta di tredici testi, molti dei quali ascrivibili al rango di esercizi di stile. È un King meno geniale del solito, pur se formalmente attento e stilisticamente sempre interessante, così da rendere scorrevole la lettura e intrattenere il lettore.
I soggetti brillano di rado di originalità, addirittura tendono a orientarsi sul thrilling e sull’azione piuttosto che sul fantastico. Molte sono le autocitazioni che lo scrittore del Maine si concede, quasi a giustificare un bisogno di scrivere dettato da richieste commerciali piuttosto che da stimoli interni.

Continua a leggere sul portale la recensione a cura di Matteo Mancini:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *