Cannibal Ferox di Umberto Lenzi

Cannibal ferox di Umberto LenziCannibal Ferox di Umberto Lenzi.

Cannibal Ferox di Umberto Lenzi, un film d’avventura esotica dove crudeltà, follia e perversione sono gli ingredienti principali.

Cannibal Ferox di Umberto Lenzi narra di Gloria, che vuole scrivere una tesi di laurea sui cannibali dell’Amazzonia per dimostrare che l’antropofagia degli indigeni è stata inventata dai colonialisti. Organizza così una spedizione in quei luoghi, e qui s’imbatte in una tribù resa feroce e vendicativa dalla crudeltà e dalla cupidigia di alcuni avventurieri.

Cannibal Ferox ha ben poco a che vedere con i finti documentarismi e i mondo movie, è più un film d’avventura esotica, genere ben conosciuto da Lenzi. Crudeltà, follia e perversione sono gli ingredienti principali: lo sguardo finale di Gloria è un atto d’accusa nei confronti della natura umana. Chiaro che poi il concetto, condivisibile, alla base del film può apparire in contrasto con l’exploitation gore di alcune scene, ma l’ambiguità etica è sempre stata una delle peculiarità del cinema italiano di genere. Gli amanti delle efferatezze non possono lasciarsi sfuggire la scena di uno degli avventurieri che estirpa il bulbo oculare a un indigeno con il pugnale e poi lo castra, e quella in cui allo stesso avventuriero gli indigeni inferociti staccano di netto la calotta cranica e si nutrono col suo cervello. Tra gli interpreti troviamo Lorraine De Selle, Zora Kerowa, Giovanni Lombardo Radice (già trapanato in Paura nella città dei morti viventi di Lucio Fulci) e Robert Kerman, che per Lenzi aveva interpretato anche Mangiati vivi! (1980). Gli effetti e i trucchi, come sempre notevoli, sono del grande Giannetto De Rossi.

CANNIBAL FEROX
Regia di Umberto Lenzi
Con Giovanni Lombardo Radice, Robert Kerman, Zora Kerowa, Lorraine De Selle, Perry Pirkanen, Danilo Mattei, Riccardo Petrazzi, Venantino Venantini, John Bartha.
Titolo originale: Cannbal Ferox.
Horror, durata 92 min. – Italia 1981

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*