Wildking parla di Back home

I vostri inizi con la musica come sono stati? come vi siete appassionati alla musica?

Ciao ragazzi, qui è Rena che vi parla, il chitarrista dei Wildking. Ascoltando gli amici piu’ grandi che gia’ suonavano. Inizialmente alle superiori perche’ faceva figo suonare uno strumento, poi quando ti arriva la vera passione diventa come una droga. Comunque siamo tutti e tre autodidatti, abbiamo imparato suonando tanto in compagnia e ascoltanto tanto dai dischi e tirando giù ad orecchio quello che ci piaceva.

Quali sono gli artisti che influenzano le vostre scelte musicali? Nominate qualche album che ha lasciato un segno indelebile nella vostra memoria..

Led Zeppelin, Lynyrd Skynyrd, Hendrix, Eagles, Police, Foo Fighters, Guns n’ roses , Zztop, Ac Dc, Deep Purple, Nirvana, Pearl Jam, Negrita, Ritmo tribale, Battisti, Rolling Stones e tantissimi altri. Da chitarrista se devo citare degli album direi : Live at fillmore east di Hendrix, Texas flood di Srv , Appetite for destruction dei Guns n’ roses, Let there be rock di Ac Dc e il primo dei Led zeppelin.

Essere emergenti ora. Che italia discografica vi trovate davanti? Ci parlate del vostro progetto artistico? Quali sono i vostri obbiettivi? E’ uscito “Back home”. Potete raccontarci qualcosa a proposito? Potete anticiparci qualcosa sui vostri prossimi progetti musicali? Che ambiente avete per voi stessi quando create una canzone?

Pensiamo che la musica che ascoltiamo in radio sia molto omologata, tanti prodotti usa e getta. Prima si prendeva un disco o cd e te lo consumavi dall’inizio alla fine. Adesso si skippa velocemente, insomma, si puo’ trovare di tutto ma si ascolta di meno. In Back home noi abbiamo creato dei pezzi con i testi fatti come un concept album che parla della strada di ritorno vero casa nella notte di questa persona che puo’ essere reale o immaginaria che incontra personaggi e situazioni ambigue, strane, goderecce e racconta le esperienze fatte insieme. Possono essere storie nostre vissute o di amici. Ognuno ha portato qualcosa frutto dei suoi ascolti e del suo modo di suonare. Li abbiamo fatti insieme in sala prove e li abbiamo inseriti durante i live tra una cover e l’altra. Gradualmente abbiamo invertito la rotta, pezzi nostri e qualche cover che comunque rivisitata ci fà sempre piacere suonare. Poi abbiamo incontrato Fabio della delta promotion, un vero appassionato e musicista che ha creduto in noi e ci ha dato la possibilita’ di far uscire Back home. Adesso abbiamo già un numero sufficiente di pezzi per fare un altro disco che registreremo.

Qualche aneddoto, episodio particolare che vorreste raccontarci? Magari riguardo un vostro live o la registrazione del vostro ultimo album?

Un concerto particolare è stato alla festa della musica a Parigi, siamo andati a suonare davanti al bar di un nostro amico in strada, c’erano decine di band sparse per la citta’ in ogni angolo, dal pomeriggio a notte inoltrata. Abbiamo visto e conosciuto gente veramente fuori con cui ci siamo veramente divertiti.

Che avete provato il giorno dell’uscita del vostro album “Back home”?

Una grossa emozione…

Avete suonato molto e con molte band di un certo calibro. Cosa ricordate particolarmente di questi live?

Tutta gente alla mano con una grandissima passione per la musica e una marcia in piu’. Noi ci siamo divertiti. Suonare dal vivo è sempre la cosa più bella. Come diceva la PFM qui per sognare mi tocca dormire o come sempre suonare suonare…

Web Links:

Facebook: https://www.facebook.com/wildkinghardblues

YouTube: https://www.youtube.com/channel/UCW6PoCdoMP-l2FKGOkPAgGw

Instagram: https://www.instagram.com/wildkingrock/

Bandcamp: https://wildking.bandcamp.com/releases

Email: wildkingrock@gmail.com

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*