In questo mondo artefatto dove tutto è costruito e vestito di finzioni altalenanti capita a volte di incontrare barlumi di sincerità. E soprattutto nella musica la sincerità è indispensabile.

Ascolto l’album La città del sole di Teo Gfo. Musica dolcissima e ben strutturata. La bellezza risiede nella semplicità mai banale di questo album a tratti onirico. Una via di fuga dal mondo contemporaneo, un soffice viaggio verso la Città del sole, un cammino interiore che l’artista compie e svela con le canzoni che ne fanno parte.

Musicalmente un ritorno a un classico cantautorato popolare che tanto piace e tanto manca in questo marasma discografico. Musica dai tratti indie evidenzia il messaggio e la personalità di Teo GFO.

Hanno preso parte a questa tratta del viaggio Marco Taurisano con l’arrangiamento, Carmelo Avanzato con la realizzazione del master, Olimpio Riccardi con il suo sax, Edoardo Impedovo con la sua tromba, Giuseppe loller con la copertina dell’album.

L’artista menziona che “Da quando è stata innalzata questa città ha preso vita un nuovo progetto, sulla scia del primo, che risulterà più vivo, autentico e che tecnicamente, musicalmente e umanamente sarà di un altro livello… Ci rincontreremo!”.

Link streaming su Youtube: https://www.youtube.com/watch?v=3YWiRF-eOZA&list=PL7xSPDzCSsW3dIBiE9WBgIJM1GD2FXM1N

Per ascoltare i brani separati su Spotify:
https://open.spotify.com/artist/1yIUJ3EHvFa6gxw9UnLT2j

image_pdfScarica in PDFimage_printStampa

Di Shock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*