Wild Beasts – Belve feroci di Franco Prosperi

Wild Beasts - Belve feroci di Franco ProsperiWild Beasts – Belve feroci di Franco Prosperi.

Wild Beasts – Belve feroci di Franco Prosperi, un horror ecologico cruento e sanguinoso, non privo di un certo interesse, anche per la perizia di certe riprese.

In Wild Beasts – Belve feroci di Franco Prosperi, gli animali di uno zoo di Francoforte bevono acqua che contiene cloridrato di fenciclidina e impazziscono. Le ore successive vedono le belve inferocite massacrare un gran numero di persone finché l’effetto della droga s’esaurisce. Ma anche alcuni bambini hanno bevuto l’acqua e diventano degli assassini…

Prosperi, autore insieme a Gualtiero Jacopetti e Paolo Cavara del documentario shock Mondo cane (’61) e con il solo Jacopetti di Mondo cane 2 (’62), sostituisce gli animali ai cannibali e agli zombi (tra l’altro la droga in gergo viene chiamata anche “zombi dust”) come usava in quel periodo e confeziona un horror ecologico cruento e sanguinoso, non privo di un certo interesse, anche per la perizia di certe riprese. Esempio abbastanza lampante di come i registi italiani spingessero sempre il pedale del terrore e del truculento anche laddove altri avrebbero realizzato un semplice thriller. Il regista assicurò che gli animali non furono maltrattati, ma alcune sequenze (in particolare quella dei topi) lasciano qualche dubbio. Prodotto nel 1983 dalla Shumba International Corporation, è montato egregiamente da Mario Morra, altro nome di un certo rilievo del genere mondo-movie. Tra i protagonisti va segnalata la presenza di Lorraine De Selle, eroina in vari film del terrore, tra cui La casa sperduta nel parco e Cannibal Ferox..

WILD BEASTS – BELVE FEROCI
Regia di Franco Prosperi.
Con John Aldrich, Lorraine De Selle, Ugo Bologna, Louisa Lloyd, Monica Nickel.
Titolo originale: Wild Beasts.
Horror, durata 92 min. – Italia, Usa 1984

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*