I care a lot del 2020 di J Blakeson è un film che mi ha letteralmente “folgorato”.
Vediamo perché…
Innanzitutto la trama. Vedere questi poveri vecchietti truffati, raggirati per scopi di lucro è una cosa alquanto agghiacciante! E chi potevano prendere per questo “sporco ruolo”? Ma ovviamente la celeberrima Rosamunde Pike. Qualcuno si chiederà: ma chi è? Avete mai visto L’amore bugiardo – Gone Girl? Una sorta di capolavoro di David Fincher nel quale Rosamunde Pike offre una grande prova di recitazione impersonando una donna fredda, glaciale. Ed è la stessa cosa anche per I care a lot: ritroviamo anche qui l’attrice nel ruolo di una donna spietata all’inverosimile.

Quindi la trama è il primo punto forza del film. L’ottima Rosamunde Pike che, per il ruolo interpretato in questo film, ha vinto un Golden Globe per Migliore attrice in un film commedia o musicale, è il secondo. Ad affiancare la Pike c’è un’altra attrice che si sta facendo piano piano avanti nel mondo del cinema e delle serie tv. Parliamo di Eiza González. L’ho vista per la prima volta in Dal tramonto all’alba – La serie, serie tv tratta dall’omonimo famoso film di Robert Rodriguez. Poi l’ho ammirata anche in Alita – Angelo della battaglia, tratto dal famoso manga e ancora in Fast & Furious – Hobbs & Shaw. È un’attrice che sicuramente spicca per le sue curve mozzafiato ma non ci sono solo quelle. Secondo me lei “ci mette il suo” nei ruoli drammatici, “noir” o in quant’altro le affidano. Molto brava, sensuale, a tratti rocciosa, spigolosa.

E contro chi combattono le due “anti-eroine” del film? Ecco altri due grandi attori: Dianne Wiest, che non ha bisogno di presentazioni, in passato anche musa di Woody Allen, e Peter Dinklage, super-famoso per la serie Il trono di spade. Sono questi ultimi due a far la parte dei “cattivi” contro le due donne o perlomeno siamo in un film super pieno di “cattivi” e dove la parte delle vittime è ricoperta dai poveri anziani sfruttati.

Questa sorta di “scontro” tra le due anti-eroine e il mafioso russo impersonato da Peter Dinklage che cerca di “salvare” l’anziana impersonata da Dianne Wiest è il terzo punto di forza del film.

I care a lot è una pellicola di grande tensione emotiva: suscita empatia per queste due donne “emancipate” che si fanno strada “a sportellate” in un mondo che considerano molto più spietato di loro due. È un film che fa riflettere sul fatto che “grazie alla legge”, se usata in un certo modo, si possono compiere azioni davvero turpi. L’opera fa anche pensare al fatto che in qualsiasi settore lavorativo per “emergere” bisogna “non avere sentimenti”, “non avere pietà”. È oltremodo risaputo…

Che altro dire? Sicuramente I care a lot è anche un film di suspense che ci tiene incollati allo schermo dall’inizio fino alla fine. Una perla ben confezionata da non perdere assolutamente e da ammirare magari su Amazon Prime Video…

I CARE A LOT
Regia: J Blakeson
Sceneggiatura: J Blakeson
Musiche: Marc Canham
Scenografia: Michael Grasley
Anno: 2020 (Regno Unito)
Durata: 118′
Genere commedia, thriller, giallo
Cast: Rosamund Pike, Peter Dinklage, Eiza González, Dianne Wiest, Isiah Whitlock Jr., Macon Blair, Alicia Witt, Damian Young, Chris Messina

Trailer ufficiale:
https://www.youtube.com/watch?v=lXrnUzP5Su0

image_pdfScarica in PDFimage_printStampa

Di Shock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*