Primi Delitti 30 Years di Paolo Di Orazio

Primi Delitti 30 Years di Paolo Di OrazioLa Redazione Ghost segnala Primi Delitti 30 years di Paolo Di Orazio, pubblicato da Independent Legions Publishing.

Edizione Speciale Anniversario 30 Anni della raccolta di racconti Primi Delitti (Acme, 1989)
Pubblicato in allegato al mensile a fumetti Splatter (edizioni Acme) per la prima volta nel dicembre 1989, Primi Delitti provoca nel 1990 una interrogazione parlamentare per istigazione a delinquere. Il libro pioniere dello splatterpunk italiano che ha ispirato scrittori, musicisti, fumettisti e illustratori di tutta Italia.

Contenuti speciali di questa edizione celebrativa:
-Introduzione/Genesi dell’opera di Paolo Di Orazio
-Foto delle pagine del dattiloscritto originale
-Illustrazioni, disegni e schizzi preparatori di Paolo Di Orazio
-Sequenza a fumetti sceneggiata da Paolo Di Orazio e illustrata da Stefano Cardoselli
-Rassegna stampa dello scandalo parlamentare
-Postfazione di Alessandro Manzetti
-Illustrazione di copertina: Wendy Saber Core

Nove assassini confessano il loro omicidio iniziatico in prima persona, in presa diretta. Non assassini seriali o professionisti, ma adolescenti, bambini, ragazzi che uccidono per autodifesa, follia, vendetta, per gioco, per disperazione. Attraverso le loro parole, pensate, gridate, sussurrate, piante, si entra nella carne viva del loro metodo criminale, pensato, improvvisato, lucido e ferocemente semplice come uno qualunque dei loro giochi. Nonna Penelope muore per un pugno di caramelle. Melania, una baby-sitter ossessiva, finisce in un bagno di sangue. Michael, Andrew e Patrick sono tre gemelli in un girotondo domestico di sangue, torture, morte e carne bruciata. Sim è sordomuto, e desidera un solo regalo: poter udire la voce di suo padre. Il Capitano Acaro è un bambino che con la paura dell’acqua affronta il suo sadico istruttore di nuoto. Nonno Lee è morto, ma in casa continua a propagarsi l’odore delle sue sigarette. Marianna non sa di essere in un orfanotrofio e per difendersi da Madre Zoara ha come alleati una bambola e un giardiniere soprannominato Satana. Nik è un ragazzino dalla immaginazione pericolosamente fervida e durante la cena di Natale realizzerà la sua prima opera d’arte. Anche in Africa i bambini possono divertirsi. Con giocattoli letali.

Paolo Di OrazioL’AUTORE
Paolo Di Orazio è nato a Roma nel 1966. Pubblica fumetti, romanzi e racconti horror dal 1987. Illustratore, sceneggiatore per Acme, Aurea, Granata Press, Beccogiallo, Cosmo, Rizzoli, Heavy Metal, Cattivik, Urania, Castelvecchi, Coniglio Editore, Clair de Lune, Independent Legions Publishing, Cut-Up Publishing, NPE, La Corte. Nume tutelare dei mensili cult Splatter, Mostri, Nosferatu. Primo autore italiano di splatterpunk nel 1989, vince il premio Laymon 2017 con la novella Putridarium. Pubblica in inglese con Kipple, Independent Legions Publishing, Red Room press, Necro, come autore solista e in antologie con nomi mondiali dello splatterpunk horror quali Alessandro Manzetti, Peter Straub, Ramsey Campbell, Clive Barker, Jack Ketchum. Autore della Horror Writers Association, è nella lista mondiale Best Horror of the Year 2017 curata da Ellen Datlow, ha tradotto per Cut-Up Publishing e Independent Legions Publishing opere di Ketchum, Campbell, Barker, Laymon e Lovecraft. Vive e lavora nella casa dove ha dormito Thomas Mann.
Tra le sue pubblicazioni in lingua Italiana: Primi Delitti (1989), Madre Mostro (1991), Prigionieri del Buio (1992), Il Dipinto Uc- ciso (1993), Che hanno da strillare i maiali (2009), Vloody Mary (2011), Chiruphènia (2012), Debbi la Strana e le Avventure Bipo- lari del Coniglietto Ribes (2014), Black & Why (2015), Nero Metafisico (2016), Il Sogno Dormiente (2016), Il Morso dello Sciacallo (2016) e Debbi (la strana) e le avventure oltranziste nel ventre della balena Ginger (2018). Tra le ultime pubblicazioni come sceneggiatore di fumetti: Il Bambino dei Moschini 1 e 2 (2018) e Cadaveri e Polpette (2018), per il quale ha realizzato anche i disegni e l’illustrazione di copertina.

Tra le pubblicazioni in lingua inglese: le raccolte di racconti Dark Gates (2014, con Alessandro Manzetti), My Early Crimes (2015) e The Monster, the Bad and the Ugly (2016, con Alessandro Manzetti), e il romanzo Dark Mary (2018).
Il suo racconto R.I.B – Rest in Blood uscirà nell’Antologia in lingua inglese di prossima pubblicazione The Big Book of Blasphemy (Necro Publications), insieme a lavori dei più grandi interpreti dell’hardcore/body horror, tra i quali Edward Lee, Lucy Taylor, Brian Keene, Charlee Jacob, Wrath James White, Ryan Harding e un altro autore italiano, Alessandro Manzetti.
Per Independent Legions Publishing l’autore ha pubblicato, in lingua italiana: la novella L’Incubatrice (2016), la seconda edizione del romanzo Vloody Mary (2018), la novella Putridarium (2018, opera vincitrice del Premio Laymon) i racconti Carousel Raiser (nelle antologie Danze Eretiche Volume 1, 2015 e Best Legions I, 2016), e L’Insaccato (nell’antologia Splatter Presenta: B.I.F.F. (2017). Sue opere inglese pubblicate per lo stesso editore: il romanzo Dark Mary (2018) i racconti Candy (nell’antologia The Beauty of Death Vol. 1, 2016) e Periscope of the Dead, (nell’antologia The Beauty of Death Vol. 2, 2017).

Primi Delitti 30 years
Autore: Paolo Di Orazio
Editore: Independent Legions Publishing
Edizione Collection – Tiratura Limitata (149 copie numerate)
Collana: Necros
Codice ISBN: 9788831959520
Prezzo di copertina: € 21,90

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*