Blue Drama è formata da Mario Assennato, Andrea Bartolini e Marco Casalini.

Piccolissimo intro strumentale dal titolo La Verità, che fa semplicemente da preludio a Quello che non sai dove fuoriesce chiarissima e nitidissima la matrice rock che pervade l’anima della band. I riff di chitarra ricordano i Led Zeppelin di The Song Remains the Same, fondendosi poi con il rock classicamente italiano.

Si prosegue con Divina antinomia. L’introduzione è esplosiva lasciando presagire quasi un brano al limite del metal ai suoi albori, per poi passare, non appena finito il riff, ad una pseudo ballata rock, disturbata, ogni tanto, da piccole reminiscenze di rock.

Il mio mondo è più o meno sulla stessa riga della precedente, sfociando, però, nel pop rock più prevedibile ed ordinario. La giostra, omonimo titolo dell’album, è un po’ un giro sulla stessa giostra di prima.

Il pop rock e la musica leggera italiana, dagli anni ’70 ad oggi, è un po’ il mantra di questi brani, che si lasciano trasportare in qualche piccolo riff di matrice internazionale, con la necessità di tornare in patria a tratti, così come in Il sogno infinito, brano nel quale si mischiano sonorità provenienti dagli anni ’80 e dai primi anni 2000. Fondamentalmente se si ascoltasse il brano senza conoscerne l’artista e l’anno di uscita, si farebbe estrema fatica a credere che appartenga al 2022.

Mi sono innamorato di te è la cover del brano di Luigi Tenco in una veste più rock. Asociale è costruita su riff come ne La verità e fraseggi di chitarra, per sfociare nel classico ritornello pop. Come una chimera presenta le peculiarità de La giostra. È fondamentalmente un brano anni ’80 con spruzzate di anni ‘2000 stile Nek qua e là. Il disco si chiude con Spacca il tempo, un hard rock/blues con un accenno di Jump dei Van Halen.

Queste sono le nostre opinioni riguardo questo lavoro e non ci resta altro che lasciarvi all’ascolto de La giostra dei Blue Drama per trarre anche voi le vostre personali considerazioni.

Link streaming su Spotify: https://open.spotify.com/album/58SYpdThqYAsw1jlATgFJx

image_pdfScarica in PDFimage_printStampa

Di Shock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*